Almeno i Clash erano gratis!
Almeno i Clash erano gratis!

Dal concerto del 1 Giugno 1980 dei Clash in Piazza Maggiore, al tentativo dei RadioHead a nel 2012, a quello dei CCCP del 21 Maggio 2024.

Comโ€™รจ cambiata la Piazza e la Cittร ; da luogo inclusivo e gratuito, ad esclusivo, a pagamento, da patrimonio cittadino comune, a punto strategico del marketing turistico locale.

Ne discuteranno animosamente (in ordine A-Z):
๐— ๐—ฎ๐˜€๐˜€๐—ถ๐—บ๐—ผ ๐—•๐˜‚๐—ฑ๐—ฎ (Giornalista e critico musicale > Lotta Continua / Paese Sera)
๐—Ÿ๐—ฎ๐˜‚๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ฒ ๐—Ÿ๐—ฎ๐˜‚๐—ฟ๐—ถ๐˜€ (Attack Punk Records / fondatrice e batterista dei RAF Punk)
๐—ฆ๐˜๐—ฒ๐—ณ๐—ฎ๐—ป๐—ผ '๐—ฆ๐˜๐—ฒ๐—ป๐—ผ' ๐—–๐—ถ๐—บ๐—ฎ๐˜๐—ผ (Membro e fondatore Nabat - Bologna)
๐— ๐—ฎ๐˜‚๐—ฟ๐—ผ ๐—™๐—ฒ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ถ (Consulente organizzazione concerto Clash 1980 / Ass.re alla Cultura e Paesaggio Regione Emilia Romagna)
๐—”๐—น๐—ฏ๐—ฒ๐—ฟ๐˜๐—ผ ๐—ฅ๐—ผ๐—ป๐—ฐ๐—ต๐—ถ (Giร  Ass.re alla Cultura del Comune di Ferrara, della Regione Emilia Romagna, e del Comune di Bologna)
๐—ข๐—ฑ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€๐—ผ ๐—ฅ๐˜‚๐—ฏ๐—ถ๐—ป๐—ถ (Fondatore Italian records / Digital Humanities e Musica presso Regione Emilia Romagna)
๐—›๐—ฒ๐—น๐—ฒ๐—ป๐—ฎ ๐—ฉ๐—ฒ๐—น๐—ฒ๐—ป๐—ฎ (Fondatrice Attack Punk Records e RAF Punk / produttrice dei primi 4 dischi dei CCCP)
Moderatore dellโ€™incontro >
๐—™๐—ฒ๐—ฑ๐—ฒ๐—ฟ๐—ถ๐—ฐ๐—ผ ๐— ๐—ผ๐—ป๐˜๐—ฎ๐—ป๐—ฎ๐—ฟ๐—ถ (Professore Associato UNIMORE / ex bassista dei Bacteria - Attack Punk Records)
Introduce >
๐— ๐—ฎ๐˜‚๐—ฟ๐—ผ ๐—•๐—ผ๐—ฟ๐—ถ๐˜€ ๐—•๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ๐—น๐—น๐—ฎ (Link 30 - One Boris - Istigazione Culturale 414)

A conclusione dellโ€™incontro verrร  proiettato il servizio di ๐—š๐—ถ๐—ฎ๐—ป๐—ป๐—ถ ๐— ๐—ถ๐—ป๐—ฎ' con lโ€™intervista ai Clash, realizzato e poi trasmesso per il programma MIXER.

---

๐—ฃ๐—ถ๐—ฎ๐˜‡๐˜‡๐—ฎ ๐— ๐—ฎ๐—ด๐—ด๐—ถ๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ฎ "๐—น๐˜‚๐—ผ๐—ด๐—ผ ๐—ฝ๐˜‚๐—ฏ๐—ฏ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ผ" ๐—ฎ "๐—น๐˜‚๐—ผ๐—ด๐—ผ ๐—ฎ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐˜๐—ผ ๐—ฎ๐—น ๐—ฝ๐˜‚๐—ฏ๐—ฏ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ผ", da accessibile a chiunque senza limitazioni (se non quelle stabilite dai codici civili e penali ), a Piazza il cui accesso viene regolamentato secondo le condizioni fissate dal gestore temporaneo, ovvero lโ€™organizzatore (privato) del concerto dei CCCP, che in questo caso prevede per la prima volta nella storia della cittร  il pagamento di un biglietto per accedere al suo luogo piรน simbolico e diventa un precedente a cui ne potranno seguire altri.
Una scelta che forse sarebbe giร  stata fatta per il concerto dei Radiohead nellโ€™estate del 2012, mentre era Assessore alla cultura Alberto Ronchi, quando perรฒ si decise poi di spostare il concerto della band inglese da Piazza Maggiore al Parco Nord per motivi di sicurezza legati al terremoto che pochi mesi prima colpรฌ parte dell'Emilia e che fu percepito fortemente anche a Bologna.
Sfumรฒ quindi il grande evento nella piazza grande della cittร , che giร  allora rievocava i fasti del celebre concerto dei Clash organizzato nel 1980 dal complice incontro tra l'intraprendente Mauro Felicori emissario di un PCI in cerca di riappacificazione con i movimenti extraparlamentari, e il giornalista e scrittore Massimo Buda, sua la famosa - Antologia Rock ( Newton Compton Editori, 1981 ) - consulente e suggeritore, poco occulto, del gruppo al Partito, che poi intervistรฒ Joe Strummer per Lotta Continua!
Il concerto dei Clash era previsto come momento clou allโ€™interno di una rassegna โ€œRitmicitร โ€, a cura tra gli altri di Oderso Rubini , dove si metteva in campo tutta lโ€™iper-creativitร  che avrebbe poi creato il mito della Bologna anni 80, e che vedeva diverse strutture ed etichette discografiche dietro a tutto l'evento con il Comune capofila.
Un evento articolato in cui lโ€™obiettivo non era solo organizzare una grande giornata di musica ma di ricucire la spaccatura fra sinistra storica, istituzioni locali e movimenti giovanili, tutto in un solo colpo, anzi in un solo concerto.
Il reportage testuale di questo importante concerto, che ha determinato una serie di azioni e reazioni che influenzano ancora oggi la vita culturale e controculturale del paese, รจ contenuto nel libro - Bologna 1980. Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell'anno che cambiรฒ lโ€™Italia (Goodfellas, 2020)- scritto dallo stesso Oderso Rubini a quattro mani con Ferruccio Quercetti
Il 21 Maggio al termine di questo incontro in Piazza Maggiore si terrร  quindi il primo evento a pagamento e sarร  quello proprio dei CCCP .
Un gruppo formatosi nell'appennino reggiano ma discograficamente nato a Bologna grazie allโ€™Attack Punk Records e al fiuto di Helena Velena, che capรฌ immediatamente la portata della loro musica.
La seminale etichetta autoprodotta composta inoltre da Carlo Chiapparini e Laure de Lauris fu unโ€™esperienza che coinvolse gran parte del movimento anarcopunk di quel periodo in unโ€™azione
collettiva, che non voleva privilegiare nessuno dei gruppi prodotti a scapito di altri.
La prima uscita che dette il via a questa fucina fu โ€œSchiavi nella cittร  piรน libera del mondoโ€ (omonimo titolo del recente libro scritto da Laura Carroli edito da Agenzia X ) nel quale compaiono 4 band
bolognesi: Stalag17, Bacteria, Anna Falkss e Raf Punk.
Come fu collettiva anche la contestazione al concerto dei Clash del 1980 che comprese tutto il movimento punk dagli anarchici ai nichisti, rappresentati da Stefano 'Steno' Cimato, poi leader dei
Nabat, che ancora oggi con il suo gruppo calca i principali palchi punk oi italiani ed europei.

---

๐——๐—ฎ๐—น๐—น๐—ฎ ๐—ฃ๐—ถ๐—ฎ๐˜‡๐˜‡๐—ฎ ๐—ฎ๐—ฑ ๐—œ๐—ป๐˜€๐˜๐—ฎ๐—ด๐—ฟ๐—ฎ๐—บ ๐—ถ๐—ป ๐Ÿฐ๐Ÿฐ ๐—ฎ๐—ป๐—ป๐—ถ.
Questi testimoni e protagonisti s'incontrano dopo 44 anni non solo per ripercorrere quei momenti ma anche per ragionare anche su com'รจ cambiato lo spazio pubblico e la societร  dello spettacolo, nel suo rapporto con le subculture musicali, dalla generazione punk, all'attuale digital-elettronica.
I gruppi di giovani, un tempo definiti teddy boy, mod, punk, skinhead, oggi passano meno tempo in giro, per strada, e i luoghi di incontro sono cambiati, si รจ passati dalle piazze, ai club, ai centri sociali, ai negozi di dischi ( vedi a Bologna il Disco Dโ€™oro) alle piattaforme dei social network, dove si formano reti che condividono lo stesso interesse, coltivandolo in gruppi privati e pubblici, intorno a un personaggio famoso, un brand, un prodotto, alle volte ad un evento musicale.
I โ€œregaz e le girls (ragazzi e ragazze) oggi mescolano tutto in forme non direttamente riconoscibili come un tempo ma in un modo e mondo piรน โ€œfluidoโ€.
Non si sentono piรน parte di un unico gruppo delimitato con cui si identificano, ma attraverso il web e i social network possono far parte di diverse comunitร  online legate ad interessi differenti, che
coltivano contemporaneamente, senza distinzioni.
Forse, รจ proprio questo movimento fluido che definisce il nuovo modo di espressione dei giovani, oggi individualisti attivi e al contempo creatori e destinatari di nuovi modi di comunicare, fatti di guerriglia semiotica, social network e comunicazione virale.
Non sono solo coinvolti in nuove mode o tendenze, ma sono anche comunicatori di esse, sotto forma degli odierni influencer, promotori dellโ€™aspetto piรน commerciale e consumistico di questa che oggi si puรฒ definire subcultura globale digitale, dove di sotterraneo e nascosto per la natura stessa dellโ€™ambiente world wide web cโ€™รจ poco o nulla, ed in cui i testimonial (musicali e di costume) svettano nelle classifiche sia musicali, che di followers e likers, sovrapponendo e mescolando piani e ruoli.
Tutto in magma turbo-capitalistico che fagocita ciรฒ che puรฒ essere ascoltabile e vendibile, identitร , significati e stili compresi (cit.Dick Hebdige).

Di questo e di altro si parlerร  il 21 Maggio alle ore 18 nellโ€™area esterna del centro Sociale della Pace di via del Pratello (giร  ex Pavese) con la moderazione di Federico Montanari, oggi Professore Associato allโ€™ UNIMORE di Reggio Emilia, ieri ex bassista del gruppo punk Bacteria anche questo della progenitrice
Attack Punk Records.
Introdurrร  il variegato parterre Mauro Boris Borella, organizzatore dellโ€™incontro insieme a Guido Trippo Cristini, responsabile della rassegna Bookmakers, il primo nellโ€™occasione lancerร  la sua nuova creatura Istigazione Culturale 414 , nome e numero declinati dall'omonimo articolo del codice penale.
Una struttura di organizzazione e comunicazione atta a stimolare le persone a commettere atti culturali pungenti come questo.
Primo di una lunga lista a venire, come il successivo 30 ennale del Link, che si terrร  proprio come il concerto dei Clash il Sabato 1 giugno 2024.

---

Evento organizzato da; ๐—•๐—ผ๐—ผ๐—ธ๐— ๐—ฎ๐—ธ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€
e ๐—œ๐˜€๐˜๐—ถ๐—ด๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐—–๐˜‚๐—น๐˜๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ๐—น๐—ฒ ๐Ÿฐ๐Ÿญ๐Ÿฐ
www.istigazioneculturale.org

1 month ago
Centro Sociale della Pace
Via del Pratello 53
Add to calendar
Download flyer