Incontro con Zayneb Zinat Bayazidi, attivista curdo-iraniana
Incontro con Zayneb Zinat Bayazidi, attivista curdo-iraniana

Zayneb Zinat Bayazidi, nata nel 1982 nella città di Mahabad, Iran.
Attivista in esilio del Kurdish Women's Organization in Iran.

Arrestata più volte e condannata nel 2008 dal regime iraniano per il suo impegno a difesa della condizione delle donne e dei minori in Iran, nella regione curda del Rojhelat. Nel 2008 è stata imprigionata per 4 anni e mezzo nel carcere di Maragheh, uno dei peggiori istituti detentivi del paese in termini di condizioni igienico sanitarie e protezione dei diritti umani.

Prima del suo arresto è stata attivista del gruppo Mothers for Reconciliation, un gruppo di madri che hanno perso i loro figli a causa di esecuzioni sommarie e conflitti armati in Iran. Queste donne si riuniscono nell'anniversario della morte di ciascuna persona cara, rilasciando dichiarazioni ed interviste a fini divulgativi e di sensibilizzazione.

Zayneb nel tempo ha realizzato video interviste, fotoreportage di queste madri, materiale informativo condiviso poi su siti internazionali per la tutela dei diritti umani per aumentare la consapevolezza fuori dall’Iran della condizione di privazione delle donne iraniane e dei minori e delle condizioni inumane nelle carceri iraniane dove vivono madri condannate assieme ai propri figli minorenni, subendo abusi e violenze continue.

Ha esercitato, prima del suo arresto, impegno giornalistico sulla rivista Khatoun, giornale universitario per donne e studenti, vietato dal regime di Ahmadinejad e ora dal regime talebano.

Dopo la sua fuga dall’Iran continua il suo coraggioso impegno per la sensibilizzazione internazionale, con particolare attenzione alla condizione delle donne curde in Iran, ulteriormente vessate per la loro appartenenza alla popolazione curda.

L’alto profilo qui proposto è stato condiviso a livello internazionale con organizzazioni e movimenti pacifisti per i diritti femminili in Iran e sotto l’egida e garanzia di Delsha Osman di Kongra Star Europa, Premiata 2022.

Approfondimenti documentativi sulla candidata al Premio:
https://iranhrdc.org/witness-statement-of-zaynab-bayazidi/

Campagna Amnesty International su situazione analoga per l’attivista Jalalian imprigionata in Iran:
https://www.amnesty.it/.../iran-scarcerare-zeynab.../

7 months ago
Armonie
Via Emilia Levante 138