David Graeber e le lotte contro la falsa moneta dei nostri sogni
David Graeber e le  lotte contro la falsa moneta dei nostri sogni

Presentazione del numero speciale della rivista Alea dedicato a David Graeber. Incontro con la redazione.

David Graeber diceva di aver sentito parlare per la prima volta di anarchismo da bambino, quando suo padre gli raccontava della sua esperienza in Spagna con la brigata internazionale durante la guerra civile. Allora, a catturare la sua immaginazione furono la descrizione di come Barcellona fosse organizzata secondo i principi anarchici. Fu in quel momento che incominciò a guardare all’anarchismo come ad un modo di pensare le relazioni sociali attraverso i prismi della libertà e dello sviluppo della creatività umana. Questa posizione etica e intellettuale è dappertutto nei suoi scritti e lo aiutato nel tempo a fare della (sua) antropologia un’esplorazione costante delle possibilità e degli immaginari che ogni società produce attraverso le azioni creative dei soggetti che la costituiscono. È per questa sua visione trasversale e immediatamente politica che ALEA ha deciso di dedicargli il suo secondo numero speciale (B2), in cui sono presente dei suoi saggi inediti e delle schegge situazionismo. ALEA in debito con DB, ma per fortuna si tratta di quel tipo di debiti di cui non ci si vuole sbarazzare.

*Alea è una rivista indipendente di antropologia culturale.
https://www.aleamag.com/

4 months ago
Libreria Modo Infoshop
Via Mascarella 24/b